Esame pratico per la patente moto: consigli e accorgimenti

01 Luglio, 2024

Ottenere la patente per la moto rappresenta una sfida emozionante e impegnativa per molti aspiranti motociclisti. Con l’evoluzione della normativa e l’aumento della popolarità delle due ruote, è diventato indispensabile dimostrare padronanza completa del mezzo attraverso un esame pratico articolato. La tensione da esame può giocare brutti scherzi: con una preparazione adeguata e alcuni accorgimenti mirati, però, è possibile affrontare le prove con maggiore sicurezza e tranquillità. Ecco, dunque dei preziosi consigli per superare l’esame pratico della patente moto e per guidare in sicurezza nella vita di tutti i giorni, per godere appieno dell’esperienza su due ruote.

In moto: l’importanza dell’allenamento

Con l’aumento della popolarità delle motociclette, è diventato necessario introdurre un esame specifico e una licenza dedicata alle due ruote. Prima degli anni ’90, infatti, con la patente per auto si poteva guidare anche la moto. Oggi i futuri biker, invece, devono affrontare un esame teorico comune con le vetture e un doppio esame pratico: uno in circuito chiuso e uno su strada.

L’esame in circuito prevede prove di slalom, inversioni, frenate e un limite di tempo da rispettare. Successivamente i candidati devono dimostrare le loro abilità su strada, con l’esaminatore che osserva dalla macchina retrostante. Per superare queste prove, è fondamentale arrivare preparati, dedicando tanto tempo alla pratica in sella.

Una volta ottenuta la patente moto, è importante scegliere una buona assicurazione per muoversi in sicurezza. Ricordate, inoltre, che anche la moto è soggetta al pagamento del bollo. Se non si è subito interessati all’acquisto di una moto si possono utilizzare i servizi di scooter sharing, che sono un’alternativa rapida ed ecologica all’auto.

Pratica: 5 consigli tecnici

La tensione può fare brutti scherzi, ma con alcune nozioni di base si può migliorare la propria tecnica di guida. Ecco 5 consigli per guidare la moto e lo scooter, utili per ottenere la patente A (o A1, o A2) e per godersi le due ruote in sicurezza nella vita quotidiana:

1. Guarda dove vuoi andare

La moto va dove va lo sguardo. Durante la guida, guardate oltre l’ostacolo e mai il cruscotto. In caso di pericolo, guardate nella direzione libera per evitare incidenti.

2. Comandi simmetrici

Tenete sempre le dita pronte su entrambe le leve dei freni per ridurre i tempi di reazione e rendere l’attacco del freno anteriore meno brusco. Anche i piedi devono essere allineati correttamente sulla pedana.

3. Connessione tra moto e motociclista

Evitate di attaccarvi troppo al manubrio. Mantenete le mani sulle manopole, ma gestite i movimenti con le gambe e gli spostamenti di peso.

4. Utilizzo del freno posteriore

Abituatevi a usare il freno posteriore, che stabilizza la moto e vi aiuta nei percorsi a tempo e nel traffico urbano. Usate il freno posteriore per dare direzionalità alla moto a basse andature.

5. Posizione corretta in sella

Sedetevi correttamente in sella per mantenere l’equilibrio: busto leggermente in avanti, braccia mai tese, gomiti piegati, gambe ben attaccate al serbatoio e sguardo sempre in avanti.

Prova Pratica dell’Esame per la Patente Moto

Per ottenere la patente moto, devi superare due prove pratiche: una in un circuito chiuso e una su strada pubblica. L’esame pratico per la patente della moto è diviso in due momenti: la prova in pista e la prova in strada. Vediamo in che cosa consistono.

Prova in Pista

La prova in pista prevede quattro esercizi:

  1. Uno slalom tra i birilli.
  2. Un corridoio stretto da percorrere a 30 km/h.
  3. Il superamento di un ostacolo a 50 km/h.
  4. Il test di frenata.

Per superare la prova in pista bisogna dimostrare equilibrio, abilità e controllo del mezzo, senza toccare i birilli, mettere piede a terra o uscire dal percorso.

Prova su Strada

La prova su strada dura circa 30 minuti e si svolge con un auricolare che permette di comunicare con l’esaminatore. Durante questa prova, devi rispettare le norme sulla circolazione stradale, le indicazioni dell’esaminatore e dimostrare sicurezza e prudenza nella guida.

Consigli per prepararsi all’esame pratico

Per prepararsi al meglio per l’esame pratico di moto è bene seguire degli accorgimenti:

  • Scegliere la moto adatta: la moto deve avere una cilindrata adeguata alla categoria di patente e essere omologata per il trasporto di due persone.
  • Accessori obbligatori: casco integrale, guanti, giacca con rinforzi protettivi, scarpe idonee, pantaloni-tuta, protezioni per ginocchia e paraschiena. indossa sempre il casco e l’abbigliamento adeguato.
  • Esercitarsi con il foglio rosa: allenati su un circuito simile a quello dell’esame, seguendo le indicazioni dell’istruttore.
  • Mantenere la calma e la concentrazione: durante le prove, mantieni un’andatura regolare e sicura, senza farti distrarre.

Errori comuni da evitare durante l’esame

Evita questi errori comuni durante l’esame di guida:

  • Eccessiva velocità o mancato rispetto dei limiti.
  • Manovre errate, come svolte o sorpassi non correttamente segnalati.
  • Mancanza di attenzione o distrazione.
  • Errata interpretazione delle segnalazioni stradali o delle situazioni di guida.
Condividi:
Facebook
Copia Link

Promozioni

Le nostre migliori promo

Caballero 500 in Promozione

Fantic Caballero 500 con €800,00 di sconto e immatricolazione inclusa nel prezzo!
Seguici su

Garage75

Garage 75

Contattaci

Campo obbligatorio
Email valida obbligatoria
Campo obbligatorio

Garage 75

Richiedi una permuta per Esame pratico per la patente moto: consigli e accorgimenti

Campo obbligatorio
Richiesta email valida
Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Campo obbligatorio

Seleziona i file che vuoi inviare

Sono richieste un minimo di 2 immagini

{{i + 1}}. {{f.name}} ({{f.size}} bytes)
o trascina qui le immagini

Garage 75

Cambia colori Reset dei colori Contatto veloce ORARI DEL NEGOZIO

Cerca in Garage 75